Marketing

3 Consigli Alternativi Per Vendere Online

Consigli Alternativi Per Vendere Online

Quante volte avrai letto un articolo su in sito di news che dice cose del tipo: “le aziende che vendono online sono cresciute anche durante la crisi” ed enumera tutti gli innumerevoli benefici per le aziende che si mettono sul web a vendere i loro prodotti e servizi.

Se possiedi un’attività qualsiasi, sicuramente ti sarai chiesto come mai tutti parlano di vendere online ma pochi, a parte i soliti consigli, dicono veramente come fanno.

Noi abbiamo riunito in questo articolo 3 consigli per vendere online, cercando di dare un punto di vista diverso. Speriamo che questo articolo sia la spinta giusta per incoraggiarti ad approfondire!

Consiglio Numero 1: Chiediti il perché le persone comprano online.

Nessuno di quelli che continuano a ripeterti di vendere su internet ti dice mai perché le persone comprano sul web, che invece è la cosa più importante.

Perché qualcuno dovrebbe comprare il tuo prodotto o servizio su internet?

In barba a quelli che ti fanno pensare che vendere online sia una sorta di trucco magico, che ci sia qualche parola o immagine irresistibile che rende tutti clienti-zombie, ci devono essere dei motivi specifici per acquistare online.

Mettiti nei panni del cliente. Se compri online è perché:

  • C’è qualcosa che non trovi altrove
  • C’è un prezzo più conveniente
  • C’è un’esperienza d’acquisto più comoda o coinvolgente
  • C’è un brand forte e che ispira fiducia

Ad esempio un acquisto su Amazon offre quasi tutti questi fattori, un acquisto su Wish.com si basa sul prezzo più basso e sulla grande offerta, anche se sicuramente servizio clienti, spedizioni e di conseguenza, anche la forza del brand, non sono nemmeno lontanamente paragonabili ad Amazon.

Se ordini una pizza su JustEat è perché vuoi una pizza consegnata a casa senza nemmeno dover fare una telefonata (esperienza d’acquisto comoda) mentre se acquisti lo yogurt sull’eCommerce di Eataly (nelle città in cui il servizio è disponibile) è soprattutto per quello che il brand rappresenta.

Se vuoi vendere online devi avere una motivazione (o più) per fare in modo che le persone comprino da te anziché sul sito di qualcun’altro o nel negozio sotto casa.

Consiglio Numero 2: Chiediti “chi ti conosce”

L’espressione, un poco aggressiva, “ma chi ti conosce?” che di solito viene riferita come domanda retorica a qualcuno che si comporta in modo arrogante, è perfetta per descrivere l’ecommerce.

Di nuovo, mettiti nei panni del cliente.

Quando compri online è perché il sito che hai comprato si è fatto trovare da te o nei hai sentito parlare, o perché sei andato a trovarti il sito più sconosciuto e meno pubblicizzato del web, nella pagina 29 dei risultati di Google?

La morale: se non hai un brand quantomeno identificabile (non deve essere per forza forte quanto Amazon o Apple, ecco) e non hai delle campagne di Advertising e Posizionamento del sito a supporto, rimarrai uno sconosciuto.

Consiglio numero 3. Chiediti quanto è scocciante usare il tuo sito.

Se entri in un negozio ma vedi che c’è una fila interminabile e sai che, comunque, potrai farti un giro dietro l’angolo e trovare un altro negozio che ha le stesse cose, rimani o vai via?

Sicuramente andrai via.

Ecco, con l’ecommerce succede questo, solo che invece di esserci la fila ci sono 3000 intoppi che l’utente può incontrare nel processo di acquisto, e ci sono milioni di venditori che il tuo cliente può raggiungere con un click, pronti a rubartelo.

Cose come: un checkout che richiede troppe informazioni prima di procedere al pagamento, una pagina che si carica lentamente, una scheda prodotto realizzata male, prezzi non chiari, banner invasivi, video con l’audio che parte sparato senza che nessuno li tocchi… sono tutti fattori che creano resistenza nel cliente e lo fanno andare via!

Questi sono i 3 consigli da cui partire per iniziare a vendere online o, per chi ha già un ecommerce, capire perché le vendite esitano a decollare. Se riesci a trovare risposta a tutte queste domande, inizierai a capire esattamente quali strumenti e strategie applicare e dove investire per iniziare a fare sul serio. I nostri esperti ti aspettano per aiutarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *