Marketing

Come creare un sito web da zero

come creare un sito web da zero

All’inizio di Internet, creare un sito Web era un compito molto difficile, richiedeva obbligatoriamente la conoscenza dei linguaggi di programmazione e di software specifici per creare e elaborare le immagini.

Ma nel tempo sono emerse sul mercato diverse alternative, ad oggi è molto semplice registrare un dominio, creare un sito Web ed elaborare immagini di qualità per rendere visivamente più piacevole la pagina.

Eppure, molte aziende scelgono oggi di ovviare al sito web creando unicamente un profilo facebook e instagram e renderlo il proprio indirizzo web principale.

Se è vero che oggi ogni azienda deve possedere un profilo sui social network è altrettanto vero che senza un sito web di atterraggio si spreca del potenziale importantissimo per conquistare e fidelizzare il proprio pubblico, la propria clientela.

In questo articolo spiegheremo come creare un sito Web da zero e le migliori soluzioni per mettere un sito online nel minor tempo possibile.

Per creare un sito web ci sono diverse soluzioni, alcune più semplici e altre più complicate, vediamo insieme le tre alternative più comuni:

  1. Creare un sito con un creatore di siti
  2. Creare un sito web con un gestore di contenuti
  3. Creare un sito web affidandosi ad un programmatore

Come creare un sito con un creatore di siti

Esistono delle piattaforme, come ad esempio Wix, che permettono agli utenti di creare siti web usando template pre-esistenti ed un’interfaccia “drag-and-drop”.

Creazione sito Web con piattaforma WiX

Il sistema di creazione del sito Wix è interessante e persino affascinante. Basta andare sul pannello di controllo online per scegliere uno dei modelli già pronti.

È possibile anche creare e modificare pagine, trascinare elementi, aggiungere animazioni, aggiungere testo, immagini, pulsanti di navigazione, slideshow, video, musica e varie altre funzionalità.

Tuttavia, anche se è apparentemente facile da usare, Wix finisce per richiedere un po ‘di nozioni sullo sviluppo web per creare un sito che si adatti all’interesse della tua azienda e sia attraente per l’utente.

Tutte queste piattaforme creatrici di siti offrono un pacchetto di base gratuito che permette di provare i vari servizi prima di decidere se pagare o meno un abbonamento.

I prezzi partono da circa 8€ al mese ed includono tutto ciò di cui avete bisogno. Se non necessitate di una casella di posta elettronica personalizzata sarà ancora più economico.

Tra i vantaggi nella scelta di costruire il proprio sito con Wix troviamo il fatto che è un servizio più o meno gratuito, la qualità dei template è accettabile e l’hosting è gratuito.

Per quanto riguarda gli svantaggi è necessario valutare il fatto che essendo gratuito i suoi servizi sono limitati, l’ottimizzazione dei siti fatti con Wix lascia molto a desiderare, difficilmente si riuscirà ad ottenere un posizionamento su Google, e in ultimo ma non meno importante il dominio che sceglierete sarà Wix, mostrando effettivamente poca professionalità per la vostra attività, perdendo di credibilità e trasmettendo un senso di dilettantismo ai clienti.

Esempio di sito creato con Wix: www.miosito.wix.com

Come creare un sito con un gestore di contenuti

I Sistemi di Gestione di Contenuti (CMS) di cui i più noti sono WordPress e Joomla hanno un grado di complessità maggiore rispetto al creatore di siti di cui abbiamo accennato sopra.

WordPress.

Essenzialmente è un software che aiuta a gestire l’intero sito Web, dalla progettazione al contenuto, dalle configurazioni alla struttura.

Si installa un modello già pronto e si utilizzano le opzioni di personalizzazione per modificarne l’aspetto.

Perché usare WordPress? Semplicemente perché è il gestore di contenuti con cui è stato creato un terzo di tutti i siti in tutto il mondo.

L’hosting, il dominio, l’indirizzo di posta elettronica, l’installazione ed il livello di supporto che sceglierete dipenderanno dalla somma di denaro che sarete disposti ad investire e ovviamente dalle vostre conoscenze tecniche.

Il grande vantaggio di WordPress e dei gestori di contenuti è che possiedono migliaia di plugin, che permettono di aggiungere al vostro sito moltissime funzionalità aggiuntive.

Altri esempi di gestori di contenuti sono Joomla! e Drupal, ma sono molto più complicati da usare rispetto a WordPress.

Creare un sito web da soli o affidandosi ad un programmatore

Creare un sito web da soli o con l‘aiuto di un programmatore è una soluzione che lascia un’ampia libertà di movimento e di creatività, è un lavoro per cui è necessaria una certa esperienza e per cui probabilmente ci vorrà molto di più delle poche ore necessarie ad un principiante che lavora su Wix, ma il risultato sarà un prodotto professionale e di qualità.

Gli editor più usati sono NetBeans, Aptana Studio e Brackets. Tutti permettono di lavorare con almeno HTML, CSS, JavaScript e PHP, e si possono scaricare gratis.

Dopo aver capito in che modo voler procedere a progettare il vostro sito e soprattutto su quale piattaforma ci sono vari passi da dover seguire.

1 passo: Impostare l’obiettivo del sito

Prima di tutto è necessario definire che tipo di sito web si desidera costruire.

Esistono molti tipi di siti internet nel web, ed è necessario capire lo scopo del vostro sito:

  • Sito web staticoS
  • Sito web dinamico
  • Blog
  • Sito web di commercio elettronico
  • Portale web

Sito web statico

Un sito web statico è una pagina in formato html vuota su cui bisogna inserire dei codici di programmazione in formato HTML, CSS e Javascript.

Una delle caratteristiche più importanti di un sito web statico è quella di poter realizzare una struttura personalizzata, sono veloci da caricare ed hanno dei tempi di produzione non molto costosi, vengono letti più facilmente dai motori di ricerca.

La caratteristica principale di un sito statico è che ogni pagina (.html o .htm) è il contenitore unico dei contenuti testuali e grafici. 

Ognuna di esse viene aggiornata manualmente dall’amministratore del sito mediante software che consentono di scrivere e modificare il codice html. Una volta eseguito l’aggiornamento, i nuovi contenuti possono essere messi online mediante un software che consente di accedere al server, sul quale risiede il sito web, tramite un apposito servizio FTP.

Sito web dinamico

Il sito web dinamico invece è una struttura già preimpostata in formato php che consente fin da subito di gestire i vostri contenuti in maniera dinamica. È possibile ovviamente un aggiornamento manuale, con inserimento facilitato di testi, articoli, immagini, etc.

Blog

Il blog è un sito web ideato per diffondere informazioni di carattere personale (blog personale) o informativo/divulgativo (magazine online) lasciando ampio spazio per l’interazione con gli utenti, che possono commentare, segnalare, condividere gli articoli, i video, le foto postati dagli amministratori.

Sito web di commercio elettronico

Sono siti naturalmente dinamici dedicati esclusivamente alla vendita di prodotti online.

Portale web

Sono siti che raccolgono molteplici informazioni e fungono da porta di ingresso ad una serie di servizi ed informazioni utili agli utenti; generalmente sono siti pluritematici. Possono essere indirizzati a target specifici trattando anche tematiche e contenuti specializzati e limitate.  

2 passo: scegliere il nome del dominio


Il dominio è il nome univoco che identificherà il vostro sito web nel mare di Internet. 

Prima di creare un sito Web infatti è necessario avere idea del nome da dargli, e per scegliere un nome avrete bisogno fondamentalmente di:

  • una buona idea da cui partire
  • un sito dove comprare domini  
  • cercare domini disponibili;
  • scegliere il miglior nome possibile;
  • terminare con l’acquisto e la registrazione del dominio.

Normalmente la durata di un dominio è annuale, ma alcune aziende consentono di registrare un dominio anche per un periodo maggiore (pagandone immediatamente il relativo canone, ovviamente). Ciò che è bene sottolineare è che la registrazione non è per sempre! 

3 passo: scegliere un servizio di hosting


Il prossimo passo nel processo di creazione del sito web è la scelta di un hosting. Se il dominio è il “nome” che identifica il sito, l’hosting è lo spazio web all’interno del quale andremo a caricare il sito stesso. Di fatto l’hosting consiste nell’affitto di una piccola porzione di un server web.

Esistono diversi tipi di hosting, ma tutto dipende dalle dimensioni del sito.

4 passo: scegli la piattaforma e comincia a costruire il sito

Una volta acquistato il dominio e configurato l’hosting è arrivato il momento di far funzionare il sito web.

Vediamo insieme gli step da seguire :

Installare WordPress

Come prima cosa sarà necessario installare WordPress

Scegliere un template per il sito

Il secondo step è la scelta del tema, esistono centinaia di opzioni di alta qualità, sarà necessario scegliere quelle con le caratteristiche più compatibili con il profilo della vostra azienda e alle vostre necessità.

Una delle caratteristiche imprescindibili e indispensabili di un tema è l’essere responsive. Un sito responsive è un sito in grado di adattarsi graficamente in automatico al dispositivo con il quale viene visualizzato (cellulare, tablet, pc, etc) riducendo al minimo la necessità dell’utente di dover ridimensionare e scorrere i contenuti.

Personalizzare il template

I temi principali di WordPress permettono di configurare e personalizzare il tema scelto. In ogni tema può cambiare il livello di personalizzazione. La maggior parte consentirà di personalizzare gli elementi del layout come il menu, i colori, le categorie, etc.

Inserire i contenuti e le immagini

A questo punto, avendo dapprima definito lo scopo e le sezioni del sito, dopo aver scelto anche il tema e dopo averlo personalizzato comincerà a prendere forma, ed è

ora di iniziare a scrivere!

Importante da tenere a mente che per il content marketing non esiste uno scrittore senza un lettore. Quindi sarà consigliabile inserire contenuti pertinenti e leggibili in modo estremamente semplice dagli utenti che visiteranno il sito.

Cercate di ricordare che il sito web deve avere il volto della vostra attività o del progetto, e dovrà seguire un’unica linea uniforme su cui scorrere dal dominio scelto al layout delle pagine.

Anche se, inizialmente, il sito non è esattamente come lo stavate immaginando, potrete apportare alcune modifiche successivamente alla messa online per personalizzarlo, ampliarlo, etc.

Ciò che conta davvero è muovere i primi passi nel marketing digitale e che il vostro marchio sia presente in quello che è un vero e proprio oceano di siti internet online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *