Marketing

Digital Marketing and advertising In Italia: i trend per il 2020

digital marketing trend 2020

Nell’era del digitale risulta fondamentale analizzare quali siano le tendenze che delineano il digital marketing del mercato on-line. Il team di ricerca Tradelab, professionisti di analisi e consulenza hanno effettuato uno studio condotto su 200 professionisti di aziende e agenzie investitrici di medie e grandi dimensioni dei settori entertainment, food, fashion, automotive, turismo e finance/banking. Scopriamo quali sono i trend dell’anno che verrà per affacciarsi ad un virtuale sempre più dinamico e competitivo.

Il mondo del digitale in Italia corre veloce e il web marketing si orienta già al 2020. Un mercato in costante ascesa con una previsione di aumento per il prossimo anno che arriverà a toccare fino a + 30%.

Gli esperti hanno esaminato le tendenze digitali più significative, i trend che stanno guidando e indirizzeranno le strategie di marketing nei prossimi mesi. Da questo studio è emerso l’incremento degli investimenti su search, video e social. Risulta fondamentale dunque avere una squadra di professionisti in grado di supportare l’azienda come abbiamo visto nell’articolo dedicato alle figure digital che non devono mancare all’interno di un’azienda.

Il ruolo del mobile risulta fondamentale per le aziende: il 79% degli advertiser veicola già le proprie campagne tramite questo canale ricevendo un feedback positivo confermato dalle visite al proprio sito o e-commerce. I trend confermano inoltre il ruolo dei video aziendali.

Numerosissime sono le imprese che puntano a questo strumento di comunicazione, un impatto visivo che incentiva il coinvolgimento da parte del pubblico e veicola maggiormente il suo interesse verso un prodotto o un servizio proposto.

Quali sono gli strumenti più dinamici della pubblicità digitale?

Le aziende stanno investendo sempre di più nella produzione video e gli advertiser veicolano con successo le proprie campagne su mobile, cerchiamo ora di addentraci nel dettaglio. Secondo la ricerca svolta da Tradelab, uno dei settori più in voga nel marketing digitale è quello del Programmatic advertising.

Secondo le statistiche, le aziende confermano che questa strategia è il metodo preferenziale per la pubblicità on-line, emerge inoltre che il 58% delle realtà italiane considera il buying automatizzato una componente molto importante nelle proprie strategie digitali.

Un canale che gioca un ruolo fondamentale e che incrementerà sempre di più il suo sviluppo grazie  alle possibilità nascenti di integrazione con l’Out of Home, la radio e la TV. Diamo uno sguardo ai dati emersi dalla ricerca Tradelab: il 67% degli advertiser già acquista o gestisce spazi in programmatic ed è pronto ad aumentare gli investimenti del 20% nei prossimi dodici mesi, analisi che lascia intendere senza alcun dubbio quali saranno i trend dei prossimi mesi.

Perché si sviluppa questa tendenza e come viene gestita dalle aziende?

Puntare sul Programmatic advertising sottolinea l’esigenza di dare maggior trasparenza al prodotto o servizio. Inoltre l’azienda ha un maggior controllo sui costi delle campagne. Queste necessità si confermano anche in Italia dove si evince sempre più la tendenza di internalizzare le attività di web marketing: il 42% degli advertiser ha scelto infatti di gestire in house il proprio digital marketing mentre il 34% ha optato per una internalizzazione parziale supportata dalla consulenza di Partner esterni.

Come dichiarato da Gaetano Polignano, Country Manager Tradelab:  I dati che emergono dalla ricerca mettono in luce uno scenario che sta cambiando e acquisendo una nuova maturità ed un inserzionista sempre più competente e consapevole del futuro. Questo fa bene al mercato e agli stessi operatori che dovranno puntare sempre di più su innovazione e crescita delle competenze per approcciare il settore in modo più strutturato ed evoluto.”

Digital marketing in Italia, qual è il ruolo dei social media?

Nell’era della condivisione social la pubblicità digitale non può omettere l’uso di questi canali per la diffusione dei contenuti. Una vetrina tutt’altro che automatica, negli ultimi tempi i social sono diventati uno spazio che richiede costanza e investimenti. Qualche utile consiglio sul mondo Social lo troviamo qui: 7 passi per migliore la reputazione online.

Ultimamente questi canali determinano i ruoli leader delle aziende mettendo in luce il marketing di qualità, spesso profumatamente pagato. Una scelta consapevole degli inserzionisti che investono quote sempre maggiori sui social media su cui punterà il 65% come mezzo per rafforzare l’awareness e la relazione con il proprio target. Secondo quanto riportano dalla ricerca:  Rispetto ai dati degli ultimi anni anche paid search ha visto una crescita costante grazie all’integrazione con i processi di acquisto e di vendita online, diventando così una leva di marketing strategica per il 40% degli inserzionisti. In aumento per il 39% dei marketer anche gli investimenti su video advertising.”

Le ricerche del Team Tradelab: Digital in costante evoluzione

Secondo la ricerca svolta dal team Tradelab il digital marketing è una realtà in costante evoluzione e delinea degli obiettivi ben precisi come l’individuazione di standard mirati che consentano una misurazione più puntuale del ROI nelle campagne. Secondo lo studio il 55% degli advertiser ritiene siano necessarie nuove metriche di misurazione in grado di tracciare una customer journey dell’utente sempre più frammentata, multi-device e multi-canale.

Dallo studio emergono i trend di un settore in perenne evoluzione con richieste di modelli e standard sempre più evoluti e sofisticati ma è bene sottolineare che dalla ricerca sono emerse anche delle costanti sempre molto richieste dalle aziende: i modelli basati su approcci tradizionali restano però ancora quelli largamente più utilizzati. Facciamo qualche esempio: il 30% degli inserzionisti si affida ancora al modello last click e il 18% al post-view.

Il digital marketing è un mondo in costante evoluzione, Fortechiaro, azienda leader nel settore marketing e comunicazione, orienta numerose realtà che desiderano districarsi in questo complicato mondo del web per rendersi sempre più competitive con strategie modellate ad hoc per le proprie esigenze. Una pubblicità che mira al passo con i tempi può fare la differenza.