Marketing

I 7 passi per migliore la nostra reputazione sui Social

i 7 passi per migliorare la reputazione sui social

Come tutti ben sappiamo, in questo periodo storico in cui la velocità la fa da padrone, dove le informazioni devono essere reperite nel più breve lasso di tempo, se vogliamo “esistere” abbiamo il dovere e la responsabilità di rendere le nostre informazioni accessibili a chi ci cerca.

Ultimamente si parla moltissimo di BRAND REPUTATION ma per iniziare un vero e proprio lavoro sul costruire la nostra identità, come singolo o come brand, è necessario avere ben chiaro il suo significato.

Cosa significa Brand Reputation?

Per Brand Reputation si intende, generalmente, il pensiero che gli altri si fanno di noi come individui o come brand. Ovviamente può essere sia positivo che negativo, inutile dire che lo scopo principale per ogni azienda è proprio quello di portare l’asticella su una tendenza positiva ma, come ben possiamo constatare, con l’avvento dei social non è facile ed è necessaria grande attenzione e consapevolezza di ciò che viene fatto e postato.

Brand Reputation: I 7 passi da seguire

Chiarito il concetto di BRAND REPUTATION ora la domanda sorge spontanea:

Come faccio a creare la mia reputazione sui social?

Ora cercheremo di elencare, e poi spiegare, in modo sufficientemente esaustivo, i passi principali da seguire per iniziare a crearsi una buona reputazione sui social:

1) Avere chiaro lo scopo e gli obiettivi che si vogliono raggiungere con i social media;

2) Utilizzo dei social più idonei al proprio obiettivo;

3) Studio approfondito dei competitor;

4) Avere chiaro il tipo di utente che interagisce con i diversi social;

5) Crearsi un calendario di pubblicazione dei post;

6) Comunicazione e coerenza;

7) Controllo dei risultati ottenuti.

Brand reputation: scopi e obiettivi sui social

Prima ancora di iniziare a compilare pagine e pagine di informazioni è nostro dovere fermarci, prendere carta e penna e chiarirci le idee sul perché vogliamo renderci visibili e chi sono i nostri utenti finali.

Questo punto, seppur possa sembrare banale, è fondamentale per costruire solide basi alla nostra “casa”, perché la reputazione sui social sia per il singolo che per un brand è di notevole importanza.

“Una casa senza una base stabile non reggerà poi molto, basterà una folata di vento a portarla via”.

Brand Reputation: quale social network utilizzare?

I social network sono molti e anche se possono sembrare tutti uguali ad un’occhiata veloce, nascono per scopi differenti con lo scopo della diffusione delle informazioni.

Esistono differenti social e qui elenchiamo i principali:

Twitter :

Sembra essere la piattaforma che più di altre “sposa la sintesi”, proprio per questo i messaggi hanno una lunghezza massima di 140 caratteri, abbastanza per un link o un immagine.

Facebook:

Questo è sicuramente il social network più utilizzato, qui possiamo trovare amici e parenti, si postano messaggi, immagini, link e video personali. Per le aziende invece bisogna creare le pagine aziendali.

LINKEDIn 

E’ il social network aziendale per eccellenza. Nasce con lo scopo di creare relazioni a livello aziendale, permette di trovare venditori, clienti e personale da assumere attraverso anche e sopratutto con la pagina Linkedin aziendale.

– Youtube

E’ un servizio che consente di condividere video. Qui puoi trovare clip promozionali e tutorial per qualsiasi genere.

– Pinterest

E’ un social network che si basa sulla condivisione di foto, immagini, idee creative da realizzare da cui tutti possono prendere spunto. E’ molto popolare tra gli appassionati del fai-da-te e tra le donne.

– Instagram

E’ un social network che consente la condivisione di foto e video direttamente dal tuo cellulare in modo facile e veloce, avendo l’opportunità di condividerle via Facebook e Twitter.

WhatsApp:

Consente di inviare messaggi testuali, foto e video senza pagare nulla a chiunque abbia il suo numero associato ad un account. Qui si possono creare anche dei gruppi aziendali o inviare informazioni del proprio brand in modo più personale di una mail.

In sintesi, è bene scegliere i social che più si legano al proprio scopo, mantenendo una coerenza che con il tempo verrà ripagata.

Brand Reputation: Studio dei competitor

Lo studio dei competitor mentre si sta creando la propria reputazione è di fondamentale importanza. E’ bene studiare le strategie che attuano, per poter raggiungere e superare il loro livello, per tenersi aggiornati ed apprendere anche azioni da poter replicare.

Brand Reputation: Gli utenti

In una qualsiasi azienda che si rispetti è chiaro che non può rivolgersi al mondo intero ma ad una nicchia di persone ben definita.

Questo vale anche sul web e soprattutto sui social.  Avere chiaro il target di utenti ai quali si vuole arrivare facilita di molto la scelta del tipo di social network che si vuole utilizzare e consente una migliore dispersione di informazioni tra utenti interessati.

Brand Reputation: pubblicazione post

Nel creare un profilo social è bene essere consapevoli che non basta scrivere 4 informazioni, postare qualche foto aziendale e pretendere che la vostra reputazione cresca.

E’ necessario, se non indispensabile, crearsi un agenda con tempi precisi per alimentare questo profilo con informazioni e post sempre nuovi e accattivanti con il fine di far crescere la curiosità di chi vi segue e fidelizzare gli utenti.

Brand Reputation: La coerenza della propria immagine

La vita reale possiamo dire che si è spostata in buona parte sul web quindi noi dobbiamo ragionare in questi termini anche sui social e sui nostri profili.

Ci vuole costanza, presenza e soprattutto comunicazione, senza queste “armi” tutti i nostri sforzi saranno vani.

E’ come avere un nostro negozio di fiducia che di punto in bianco decide di aprire e chiudere quando vuole, cosa scaturisce in noi? Incertezza, giusto? La stessa cosa possiamo dire sui social.

Quando creiamo un profilo che rappresenta noi e la nostra azienda dobbiamo entrare nell’ottica di dover sempre mostrare presenza, coerenza e una certa linearità.

Lo scopo? Ottenere fiducia che è la base di tutto ciò che si muove e va avanti. Senza fiducia il mondo facilmente ci volterà le spalle e, per guadagnarla di nuovo, ci vorrà tempo e tantissimo lavoro.

Brand Reputation: I risultati

Dopo questo grande lavoro, non è scontato che tutto scorra bene per sempre.

E’ un ottima cosa monitorare i risultati ottenuti al fine di poter migliorare o correggere errori che senza un attento controllo potrebbero diventare problemi di difficile gestione con il passare del tempo.

In conclusione, possiamo dire che con questo articolo a brevi linee abbiamo sintetizzato i principali passi da compiere per crearsi una reputazione sui social al fine di rendersi consapevoli di cosa e come si vuole raggiungere un qualsiasi obiettivo.

Evitando di cadere negli errori che, più comunemente causano un fallimento ancor prima di iniziare a veder nascere la propria identità sui social.